La curvy

di Lidia Del Gaudio

Il fatto è che nemmeno ce l’avrò più un armadio, pensò Lidia quando entrò in camera, e intendeva qualcosa di simile al grande mobile laccato color crema, che occupava tutta la parete di fronte al letto. La vita cambiava e così le necessità, gli spazi. Guardò Meri in cerca d’aiuto e quella alzò le spalle come a dire: insomma, perché ti disperi, ci sono io, come sempre, a prendere tutto quello che decidi di darmi, tanto mando a Ucraina.

Lidia sapeva che almeno per Meri accumulare non sarebbe stato un peso, perciò le disse: «Scegli quello che vuoi», e Meri si preparò a riempire parecchie buste, dopo aver arrotolato le maniche della maglietta rossa fino ai gomiti e spinto i capelli biondi e sottili dietro alle orecchie.

Passarono la mattinata a tirare giù cappotti e abiti dalle grucce. Meri chiese anche alcune lenzuola che le piacevano – proprio quelle che Lidia aveva previsto e per la qual cosa non si sorprese – e, per fortuna, gli asciugamani con le applicazioni di merletto che Lidia detestava. Altri capi decisero invece che sarebbero stati meglio nei cassonetti dell’usato. Che poi, si sapeva, qualcuno ci avrebbe guadagnato rivendendo tutto, alla faccia della carità, ma tant’è.

Mentre guardava metter via gran parte della sua vita nei borsoni, Lidia continuò a ragionare sul fatto che le cose prima o poi si devono lasciare in ogni caso e quindi è meglio farlo da sé e con soddisfazione.

Alla fine, svuotarono tutto, ma proprio tutto, finché sul fondo di legno rimase un solo oggetto: quello strano porta collane a forma di donna curvy, gonna scozzese, top variopinto e cappello intonato a falda larga, due piccoli uncini al posto delle braccia a conferirle un’aria da simpatica disabile. Lidia si ricordò d’averlo scelto in un negozio di piazza Navona, tra tanti giocattoli e soprammobili, fronzoli vari, quando ancora le piaceva desiderare.

«Che carino!», disse Meri.

«Già, magari me lo tengo per ricordo», disse Lidia.

E così fece.

Annunci

One comment

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...